IL TEMPO PER CAMBIARE

La domanda più comune che mi rivolgono le mie clienti, subito dopo il fatidico “quanto costa ?” è la seguente: “quanto tempo serve per una consulenza d’immagine ?”

Tecnicamente bastano poche ore: tra il colloquio conoscitivo e studio della figura, l’analisi del colore con relativo drapping, trucco, parrucco, una o due sedute di fitting in negozio, riorganizzazione del guardaroba, redazione di una relazione scritta (per chi lo fa) ci vorranno si è no tra le 20 e le 25 ore di lavoro vivo.

Non entro nemmeno nel merito di valutare chi offre questo servizio on-line attraverso l’uso di una fotografia ….

Certamente la cliente disposta ad acquistare il “pacchetto completo” ottiene un cambiamento radicale ed evidente.

Io stessa però, ho spesso ceduto alla tentazione, pur di non perdere la cliente, di offrire  un servizio limitato alle fasi più essenziali di analisi del colore e della figura ovviamente più economico e meno impegnativo in termini di tempo.

Il problema che ho spesso riscontrato, a distanza di qualche tempo, è che le persone non mantengono i cambiamenti proposti.

L’idea che mi sono fatta è che ci sono due questioni fondamentali da non sottovalutare:

Continua a Leggere >

PARLA COME VESTI

 

Ti racconto una storia.

Qualche anno fa, quando ancora ero alle prime armi, mia figlia , al suo secondo anno di liceo mi dice di essersi candidata  alle elezioni di rappresentante di classe. Era piuttosto sconfortata perché era convinta che non sarebbe stata eletta. Sapeva  che gli altri due candidati erano più popolari in classe e quindi avevano la vittoria in tasca.

Io le dico: non è finita finchè non è finita…inventati qualcosa e giocati il tutto per tutto.

OK “ mi risponde lei e se ne va in camera sua ed inizia ad armeggiare.

Dopo un po’ ritorna da me, si era cambiata d’abito, pettinata ed indossava persino gli occhiali da vista e mi dice: “ tadàààà !!!  domani mi vesto così, adesso ti spiego“…

La guardo con aria interrogativa, divertita ed ammirata; “ raccontami, cosa hai in mente?”

Continua a Leggere >

L’ABITO ED IL MONACO…L’UOVO E LA GALLINA

Quando racconto cosa faccio capita che a volte qualcuno mi guardi deciso, con l’aria di chi ha un’unica certezza nella vita, e dica:

“L’abito non fa il monaco”

Davanti a questa affermazione che suona come una sentenza inappellabile rimango sempre spiazzata.

In effetti anch’io penso che non è l’aspetto  di una persona, in senso stretto, a determinare la sua essenza , tuttavia sono convinta che il modo di vestirsi, e il modo di rappresentarsi in senso più ampio racconti molto di lei .

Quindi il dubbio rimane…uno di quei dilemmi tipo è nato prima l’uovo o la gallina?

Il tuo aspetto dunque non conta…. ma ne sei proprio convinta?

…NI

Continua a Leggere >

CONSULENZA D’IMMAGINE: DI CHE STIAMO PARLANDO?

Consulenza d’immagine … lavori nel marketing?

NOOOOO!

Mi capita spesso, quasi sempre direi,  parlo con qualcuno, mi presento e poi la domanda fatale è: di cosa ti occupi? Che lavoro fai?

“Sono una consulente d’immagine”

…e (ormai mi diverto a farlo) guardo chi ho di fronte che rimane un po’ interdetto cercando di collocarmi in qualche contesto professionale di sua conoscenza.

Qualcuno ammette di non sapere di cosa si tratta e allora spiego cosa faccio; qualcun altro , mentendo spudoratamente, dice ho capito ! interessante….

…lì capisco che NON ha la più pallida idea di cosa stiamo parlando.

Continua a Leggere >

PRIMA VOLTA QUI? SEI PRONTA PER INDOSSARE SOLO IL MEGLIO DI TE STESSA?

Chi sono? Gran bella domanda…

In questo preciso momento ti dico: sono un essere sempre in costante divenire.

Il cambiamento costante è la mia caratteristica principale, ed in questa mia continua metamorfosi il mio aspetto ed  il mio modo di vestire, mi accompagnano come rappresentazione  esterna di ciò che avviene dentro di me.

Mi viene da pensare ad un serpente che cambia pelle periodicamente, ma il paragone non mi piace perché i serpenti mi fanno impressione…quindi evito.

Se proprio devo, in questo momento della mia vita, penso a me come ad un pavone meraviglioso che fa la ruota, manifestando tutta la sua voglia di apparire, di esserci in modo splendente e caleidoscopico.

Non è sempre stato così: ecco la mia storia!

Fin da ragazzina ho lottato con un fisico tutt’altro che armonioso sia per familiarità che per motivi di salute.

Ricordo ancora quegli anni dell’adolescenza in cui  guardavo con ammirazione mia mamma sempre impeccabile nel suo aspetto, e le mie coetanee favolose nei loro abiti alla moda … quegli abiti dove io non riuscivo ad entrare sentendomi spesso inadeguata completamente in balia della sindrome del BRUTTO ANATROCCOLO.

Per fortuna, insieme ad un fisico sgangherato  ho ricevuto in dono uno spirito combattivo ed un cervello di tutto rispetto ed ad un certo punto ho deciso che DOVEVO FARE QUALCOSA!

Continua a Leggere >