Vuoi apparire più magra? Ecco svelati 6 trucchi per perdere 10 chili in 10 minuti !

Vuoi apparire più magra? Ecco svelati 6 trucchi per perdere 10 chili in 10 minuti !

Che tu sia realmente in sovrappeso, o ti veda un po’ curvy, la bella stagione è quella che ti mette più in difficoltà perché il caldo impone di scoprirti.

Quante volte, davanti allo specchio, vorresti avere la bacchetta magica per riuscire a vederti più snella e più attraente, mentre l’occhio cade sempre su quel rotolino in vita che non sai come nascondere, un seno prosperoso che non sai come gestire, o gambe troppo tornite che ti fanno apparire poco femminile.

Continua a Leggere >

CONSULENTE D’IMMAGINE O STYLE COACH?

CONSULENTE D’IMMAGINE O STYLE COACH?
Fabio Fiorese – Sogno allo specchio

 

SCEGLI LA PROFESSIONISTA CHE TI FA OTTENERE I RISULTATI CHE DESIDERI

Anni fa, durante il percorso formativo per diventare consulente d’immagine, un concetto su cui si tornava spesso era: UNA BUONA CONSULENTE D’IMMAGINE DEVE ESSERE ANCHE UN PO’ PSICOLOGA.

A suo tempo, questa affermazione mi era sembrata non solo giusta, ma anche illuminante e dalla posizione di chi, per il momento, si faceva bastare il pressapochismo, mi sono sentita assolutamente adatta al ruolo.

Dovete sapere che fin dall’inizio dei miei studi ho intuito come l’abbigliarsi e le scelte che ciascuno di noi compie in tal senso sono strettamente legate ad aspetti della personalità ed a ciò che vogliamo dire di noi.

Certa di non aver scoperto “l’acqua calda” rimane il fatto che, in generale, nel mondo della consulenza d’immagine si tende a dare maggiore risalto ad una componente più fashionista e d’impatto fortemente esteriore.

Mi spiego meglio: quando leggo i blog delle colleghe, noto come l’accento sia posto su questioni come “quali sono i trend della stagione?” “quali borse, quali scarpe usare per, ecc…?”.

Rimango anche molto perplessa quando vedo postate immagini di PRIMA E DOPO CONSULEZA dove la povera malcapitata, con un sorriso tutt’altro che convincente, si ritrova completamente stravolta ed irriconoscibile a se stessa.

Può essere anche che, in senso assoluto, il risultato ottenuto sia fantastico, ma questo mi fa pensare più ad un atteggiamento egocentrico della consulente che deve mostrare quanto è brava, piuttosto che una sincera comprensione ed attenzione “psicologica “verso i reali bisogni della cliente.

Senza scomodare la psicologia, che come ogni altra disciplina richiede studi e un’adeguata formazione per essere praticate, qualche collega ha iniziato a parlare di EMPATIA.

Nell’ambito della consulenza d’immagine si pensa all’empatia come l’attitudine all’ascolto e la conseguente capacità di comprensione e risoluzione dei problemi di una cliente, o quantomeno la capacità di soddisfare i suoi bisogni estetici.

BENE, MA NON BENISSIMO!

Continua a Leggere >

DONNE VINCENTI

[immagine di Malika Favre]

Mi chiedono spesso quale tipo di donna si rivolga a me per avere una consulenza d’immagine…

Qualcuno azzarda un giudizio (non richiesto e superficiale) definendo INSICURA una donna che si affida al mio servizio…

ERRORE …. GRANDE ERRORE !

Dopo qualche anno di attività ho un campione piuttosto nutrito per fare un’analisi della tipologia della mia clientela.

E, per dirla tutta, l’unica espressione che mi viene in mente riguardando ognuno dei profili che ho riguardato è…

…VINCENTE

Continua a Leggere >

LA STORIA DI UNA DI NOI : MARIA

 

Ieri sera ho concluso la mia consulenza con Maria (il nome è di fantasia per ovvi motivi).

Maria è una giovane donna straordinaria: ha due figli molto piccoli , lavora, si occupa della sua casa e della gestione famigliare col marito.

Mi ha raccontato di avere un passato da atleta agonistica, una laurea, un lavoro che non è esattamente il sogno della sua vita, ma si sa…. due figli piccoli ed una casa…bisogna tenerselo stretto!

Una donna come molte, direte voi… perché straordinaria ?

Perché anche se siamo in molte come Maria… quello che riusciamo a fare ed essere è pur sempre straordinario!

Durante il colloquio mi ha detto una frase che mi ha colpito molto:

Continua a Leggere >

A SPASSO NEL TEMPO TRA GLI ANNI 20 E GLI ANNI 30

I RUGGENTI ANNI 20

E’ questo il periodo che vede esplodere il jazz in America e il dadaismo e in Europa, è il decennio dell’art déco. Sono gli anni ’20, momento direttamente successivo alla fine del primo conflitto mondiale, un periodo storico in cui la donna si emancipa e lo mostra non solo lavorando e rimboccandosi le maniche ma anche “osando” nel campo dello stile e della moda.

Continua a Leggere >