LA STORIA DI UNA DI NOI : MARIA

 

Ieri sera ho concluso la mia consulenza con Maria (il nome è di fantasia per ovvi motivi).

Maria è una giovane donna straordinaria: ha due figli molto piccoli , lavora, si occupa della sua casa e della gestione famigliare col marito.

Mi ha raccontato di avere un passato da atleta agonistica, una laurea, un lavoro che non è esattamente il sogno della sua vita, ma si sa…. due figli piccoli ed una casa…bisogna tenerselo stretto!

Una donna come molte, direte voi… perché straordinaria ?

Perché anche se siamo in molte come Maria… quello che riusciamo a fare ed essere è pur sempre straordinario!

Durante il colloquio mi ha detto una frase che mi ha colpito molto:

 “ mi sento incastrata in un corpo che non riconosco più!

Non avete idea di quante volte mi sento dire queste parole… così dirette …sputate fuori come un rospo tenuto in gola da troppo tempo… ma ogni volta ne resto colpita.

Occhi dritti nei miei con l’implicita domanda capisci cosa intendo dire?”

Capisco, capisco benissimo…ci sono passata anch’io!

RACCONTAMI

E qui ogni volta si apre un mondo che mi sorprende: le mille sfaccettature, il passato, i sogni, le fatiche, le paure, le aspettative … tutto riporta all’idea di essersi un po’ perse, di essere cambiate senza rendersene contro, sia dentro che fuori, di volere cose diverse, di avere esigenze diverse.

Il tempo da dedicare a sé, al proprio aspetto, fa sentire in colpa…sembra pura vanità, frivolezza rubato ai vari ruoli che interpretiamo….

Al tempo stesso ci sussurrano… dovresti curarti di piùsei sciatta e trasandata, e probabilmente sono  proprio le stesse persone che sarebbero pronte a puntarci il dito contro se mollassimo il pargolo con la febbre dalla nonna per andare a farci una ceretta.

Ma quanto è difficile a volte riuscire a farsi anche una doccia in santa pace??? Su la mano chi se lo ricorda ancora! Per non parlare di tutte le volte che esci con la prole attaccata alla gonna, ti guardi attorno e vedi  solo meravigliose creature, belle, giovani, perfette e le senti come possibili minacce tra te e il tuo compagno;  percezione che va ampliandosi esponenzialmente con l’avanzare degli anni, se non ponete rimedio prima

Come?

Con il sistema VESTIBEST

Maria si è affidata a Vestibest: ha imparato a riconoscere i suoi colori valorizzanti, ha scoperto come enfatizzare i punti di forza del suo corpo, e come minimizzare e nascondere i punti critici. Ha imparato come curarsi con un makeup facile e veloce.

Io e Maria abbiamo trascorso un intero pomeriggio a provare e riprovare abiti ed è stato incredibile vedere come ha appreso velocemente i miei insegnamenti:  dopo pochi minuti teneva testa alle commesse, pienamente consapevole dei colori e le forme su cui orientarsi era rapidissima nella scelta degli outfit.

AD UN CERTO PUNTO C’E’ STATA LA MAGIA

Maria ha iniziato a vedersi bella, ha tirato fuori la sua energia e creatività, il suo carattere: ha scelto abiti che non avrebbe mai immaginato di osare e si è piaciuta…il suo sorriso e la sua postura la dicono lunga!

 

 

Allora che aspetti?

Scegli anche tu di vestire il meglio di te stessa

Scegli VESTIBEST

Teresa Rota – Specialista nella valorizzazione della donna attraverso l’abbigliamento

Lascia un Commento

2 Commenti

  1. Enrica says:

    Grande Terry, fantastico quello che fai, bellissima lei e te bacione