STILE PROFESSIONALE ICONA DI STILE: AMAL CLOONEY

Penso che oggi il classico tailleur scuro, magari di taglio maschile, emblema dell’abbigliamento professionale più formale, sia assolutamente superato. Sopravvive solo nel mondo dell’alta finanza, dove questo dress code è ancora consolidato.

In tutti gli altri contesti professionali dove comunque una certa formalità andrebbe rispettata, si assite invece alla più totale confusione ed assenza totale di stile. Si passa dal’imitazione dell’abbigliamento maschile, a look che, nel tentativo di essere più femminili, perdono di vista la differenza che esiste tra, femminile, seducente, sexy, volgare… il più delle volte declinato in termini di scollature, orli, tacchi e trucco.

Escludendo dunque il rassicurante, quanto banale tailler giacca e pantalone scuri, si può puntare su abiti anche colorati purchè rispettino alcune regole:

  • orlo al ginocchio
  • meglio senza scollature o quantomeno contenute
  • tacchi medio altri 5-8 cm al massimo
  • niente gioielli vistosi soprattutto ai polsi perchè possono generare fastidiosi tintinnii qundo si lavora alla scrivania
  • trucco minimo
  • borsa capiente

Personalmente trovo l’abbigliamento di Amal Clooney sempre impeccabile e facilmente replicabile.

Teresa Rota

Style Coach

Lascia un Commento